Aug
1
to Aug 2

Festa di Sant'Antioco Agosto

Antioco, martire sulcitano, nato in Mauritania da nobile famiglia nel I secolo d.C., fu medico in favore dei più poveri. La storia narra che Sant’Antioco venne mandato in esilio, a causa del suo credo cristiano, nel territorio sulcitano dove divenne, per i Sardi credenti nella fede cristiana, polo di attrazione per i suoi prodigi e per le sue parole.  Il corpo del santo venne ritrovato nelle catacombe sottostanti la chiesa a lui dedicata il 18 Marzo del 1615, la Chiesa di Sant'Antioco Martire.

LIZARIGHT-183.JPG

Da 659 anni a Sant’Antioco il santo patrono viene omaggiato con eventi religiosi e culturali. Le gesta di Sant’Antioco vengo celebrate tre volte l’anno:

15 giorni dopo Pasqua quando si celebra ‘Sa Festa Manna’ (La festa grande),

Il primo agosto un’altra data da non perdere

e il 13 novembre, che si festeggia solo simbolicamente senza celebrazioni particolari o eventi.

Di queste tre feste solo durante le prime due ai momenti religiosi vengono affiancati anche momenti di interesse culturale.

Il fulcro di queste feste è la processione, organizzata in onore del Santo, che si svolge attraverso le vie del Paese. Durante questa processione numerosi gruppi folk, provenienti da tutta la Sardegna, accompagnano il Santo indossando il costume tradizionale del loro paese.

Da tanto tempo, ogni anno, in occasione di queste feste, si assiste quindi a un vortice di colori, sapori e suoni: i colori dei tessuti caratterizzanti ogni singolo abito tradizionale, i sapori de ‘is coccois’ pane tipico sardo lavorato ed esibito durante la processione, i suoni delle ‘traccas’, carri trainati dai buoi e ornati di coloratissimi fiori, degli zoccoli dei cavalli e dai canti popolari religiosi intonati in onore del Santo.  
 

Vuoi visitare Sant'Antioco durante i giorni di festa per non perderti la sfilata dei costumi tradizionali? Clicca QUI per metterti in contatto con noi

View Event →
May
6
to May 7

Festa di Sant'Antioco Maggio

Antioco, martire sulcitano, nato in Mauritania da nobile famiglia nel I secolo d.C., fu medico in favore dei più poveri. La storia narra che Sant’Antioco venne mandato in esilio, a causa del suo credo cristiano, nel territorio sulcitano dove divenne, per i Sardi credenti nella fede cristiana, polo di attrazione per i suoi prodigi e per le sue parole.  Il corpo del santo venne ritrovato nelle catacombe sottostanti la chiesa a lui dedicata il 18 Marzo del 1615, la Chiesa di Sant'Antioco Martire.

LIZARIGHT-183.JPG

Da 659 anni a Sant’Antioco il santo patrono viene omaggiato con eventi religiosi e culturali. Le gesta di Sant’Antioco vengo celebrate tre volte l’anno:

15 giorni dopo Pasqua quando si celebra ‘Sa Festa Manna’ (La festa grande),

Il primo agosto un’altra data da non perdere

e il 13 novembre, che si festeggia solo simbolicamente senza celebrazioni particolari o eventi.

Di queste tre feste solo durante le prime due ai momenti religiosi vengono affiancati anche momenti di interesse culturale.

Il fulcro di queste feste è la processione, organizzata in onore del Santo, che si svolge attraverso le vie del Paese. Durante questa processione numerosi gruppi folk, provenienti da tutta la Sardegna, accompagnano il Santo indossando il costume tradizionale del loro paese.

Da tanto tempo, ogni anno, in occasione di queste feste, si assiste quindi a un vortice di colori, sapori e suoni: i colori dei tessuti caratterizzanti ogni singolo abito tradizionale, i sapori de ‘is coccois’ pane tipico sardo lavorato ed esibito durante la processione, i suoni delle ‘traccas’, carri trainati dai buoi e ornati di coloratissimi fiori, degli zoccoli dei cavalli e dai canti popolari religiosi intonati in onore del Santo.  
 

Vuoi visitare Sant'Antioco durante i giorni di festa per non perderti la sfilata dei costumi tradizionali? Clicca QUI per metterti in contatto con noi

View Event →